prodotti

1c4ab04d-2cf4-4ef0-9dc3-89d7d660014e
Ciondoli Alberi della Vita
11 dicembre 2018
Ametista
Ametista
21 febbraio 2019
Mostra tutte
9b5a0717-2a27-42bb-9019-45b3c8495359
b6762681-632f-416f-922a-4ecce1e5c9b9
654a7ecd-53ad-42d0-8bb8-1f3729282653
4cdcf206-5158-4593-b9ab-7fa55541d59f
626a29f6-7ffc-4227-88ea-fceb975132f8
85e59945-137b-48e5-9270-d7be6448aa71
ba3480fd-3c51-4789-bf11-0b5dda644901
8643fb18-725c-4cf4-b643-7880bcffa794
65d08c11-c0e5-4005-9230-c52ef1766a58
81c247ec-c690-4d68-9e35-e39c610db51c
6fd76ac1-94f2-4c5f-b144-f0d9b97b938a

Gioielli in Zultanite o Alexite – Parrini

Descrizione

E poi, buona ultima nell’elenco delle pietre preziose e semipreziose, c’è lei, la Zultanite! Se non ne avete mai sentito parlare non fatevene una colpa. Prima degli anni ’70 praticamente non esisteva e anche dopo la cerchia dei suoi amici e conoscenti è rimasta per forza di cose piuttosto esigua.

Il suo nome, zultanite (pron: sultanait), già ci catapulta in un mondo fiabesco fatto di minareti, hammam, harem e fantastiche residenze. Facile per chi aveva tante mani (ottomani)! Battute cretine a parte la dedica del nome ai 36 sultani che hanno reso grande l’impero ottomano, vista la provenienza, era scontata.

Questa meraviglia della natura infatti aveva solo un posto in tutto il mondo dove nascondersi, all’interno della Turchia, da qualche parte inaccessibile dell’altopiano anatolico. Sì, è vero, anche altrove c’erano stati in precedenza ritrovamenti ma niente di veramente significativo. Ora il problema è: o che si è nascosta così bene da rendersi introvabile oppure anche lì era così poca che la sua vena si da già per esaurita. Le ultime notizie danno infatti per bloccata ogni ulteriore attività estrattiva.

Un vero peccato! A parte l’intrinseca bellezza non esistono pietre che possano vantare la stessa capacità di cambiare, al cambiare della temperatura della luce, repentinamente e così facilmente colore se si esclude l’alessandrite altrettanto rara e ancor più costosa.

A queste condizioni potete facilmente immaginare i prezzi proibitivi che le poche pietre sul mercato hanno raggiunto. Ultima in elenco, certo, ma molto ben piazzata tra le gemme in alta classifica.

E sempre per le sopraddette condizioni poteva mai l’industria del sintetici stare a guardare? Sarà stata fortuna o particolare abilità ma non è servito neppure sforzarsi a creare un vero sintetico. Grazie ad un’equipe di ricercatori, sembra, turco-indiani, un semplicissimo vetro trattato con speciali alchimie di metalli e terre rare (la formula è segreta, non ci provate) si spaccia ora per zultanite in carne e ossa con quasi la stessa magnificenza e con un così efficiente pleocroismo che vi farà fare: ooh! Ricercatori tanto soddisfatti che gli stessi si sono scomodati perfino a dargli un nome tutto suo: Alexite

Da: https://business.facebook.com/ParriniMarcello/videos/1692738004097279/

Video

E poi, buona ultima nell'elenco delle pietre preziose e semipreziose, c'è lei, la Zultanite! Se non ne avete mai sentito...

Pubblicato da PARRINI su Domenica 27 maggio 2018
Richiedi informazioni
captcha

Ho letto l'informativa privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali per le finalità indicate.

Locandina presentazione corsi 2019 2020 Dott. Nader Butto4_page-0001

X
INFORMATIVA PRIVACY AI SENSI DELL’ART. 13 D.LGS 196/2003

I dati da Lei inseriti, quali i dati identificativi, indirizzi, numeri di telefono e indirizzo email, saranno trattati dall’impresa titolare del sito internet, con modalità elettroniche e in qualità di Titolare del trattamento, al solo fine di dare risposta alle Sue richieste e non verranno messi a disposizione di nessuno, né diffusi. Il trattamento di tali dati è necessario perché il titolare del sito internet possa evadere le Sue richieste. In qualità di interessato del trattamento, Le è garantito l’esercizio dei diritti di cui all’art. 7 del D.Lgs. 196/03, tra i quali il diritto di ottenere dal Titolare del trattamento la conferma dell’esistenza dei Suoi dati personali e la loro comunicazione in forma intelligibile, di conoscere le modalità e le logiche del trattamento, di richiedere l’aggiornamento e l’integrazione dei dati stessi, la loro cancellazione o trasformazione in forma anonima, in caso di violazione di legge, nonché, di opporsi al loro trattamento. Tali diritti potranno essere esercitati rivolgendosi in qualsiasi momento per iscritto al Titolare del trattamento, presso la sua sede indicata nel sito internet medesimo.

X